News e Blog

LEVI’S E IL SUCCESSO DELLA TECNOLOGIA RFID

News e Blog

Il noto marchio di jeans, camicie e calzature Levi’s ha adottato la tecnologia Rfid per il monitoraggio e il controllo dello stock di magazzino.

Dopo un’attenta analisi delle entrate e delle uscite dei magazzini di stoccaggio nella filiale in Brasile è emerso un dato che ha permesso Levi’s di avvicinarsi all’utilizzo della tecnologia Rfid.

Durante il secondo semestre 2017 hanno registrato un notevole aumento delle vendite rispetto al primo semestre e durante il Black Friday, un aumento del 56% rispetto a quello dell’anno precendete.

La possibilità di sistemare facilmente e, soprattutto, rapidamente i prodotti di vendita sugli scaffali è stato uno dei fattori determinanti nell’aumento nelle vendite. Tuttavia, non è ancora possibile definire con certezza se l’aumento di tali vendite sia un risultato dato dall’utilizzo della tecnologia Rfid; resta il fatto che sia un ottimo risultato.

Store Levi’s

Grazie alla tecnologia Rfid è stato possibile soddisfare in modo più efficiente le esigenze dei clienti nei vari punti vendita.

Molto probabilmente, se l’azienda non avesse impiegato questa tecnologia, avrebbe avuto qualche difficoltà nel rifornire i vari punti vendita con regolarità in un periodo di continua richiesta di riassortimento delle giacenze di magazzino. Ad oggi, Levis’s, consuma 50.000 tag Rfid al mese.

Nonostante i progressi fatti nelle operazioni del centro di distribuzione nel corso degli anni, in Brasile non tutta la catena di distribuzione è stata completamente automatizzata.

Il centro di distribuzione si è evoluto per soddisfare il ritmo più veloce della vendita al dettaglio; ma alcune aree del centro sono laboriose e, di conseguenza, soggette ad errori.

Grazie all’inserimento della tecnologia Rfid all’interno dei processi del centro di distribuzione è possibile monitorare i prodotti da quando vengono ricevuti nel il centro di distribuzione dell’azienda a quando giungono nei loro punti vendita.

Questo consente al personale del centro di distribuzione di gestire gli ordini, i trasferimenti, la spedizione della merce dal magazzino al negozio, l’inventario in tempo reale e il tentato furto.

Gli articoli vengono etichettati nel centro di distribuzione prima di essere inscatolati.

Le scatole, sigillate ed etichettate, vengono convalidate al momento dell’uscita dal centro di distribuzione e controllate tramite antenne Rfid al momento dell’arrivo nel magazzino del punto vendita. Una volta che la spedizione arriva al negozio, il processo di lettura della scatola sigillata garantisce l’accuratezza degli articoli letti.

Nei negozi, i prodotti vengono esposti per essere venduti: una volta pronti per l’acquisto il cliente si reca in cassa. A questo punto il lettore Rfid presente in cassa disattiverà la funzione antitaccheggio presente nel tag applicato al capo scelto dal cliente.

Tutti i capi, sono dotati di tag Rfid antitaccheggio e le uscite del negozio di speciali antenne Rfid: questo aiuta il personale del negozio poiché, se ci fosse un tentato furto, il tag applicato al capo non passato prima in cassa, segnalerebbe un alert.

Follow Me Th è da sempre attenta alle esigenze di mercato, creando e ottimizzando prodotti specifici.

Nel 2011 Follow Me Th ha realizzato un progetto con la nota casa di moda milanese Larusmiani.

Questo progetto consisteva nel taggare tutti i capi di abbigliamento e tenere sotto controllo i capi che uscivano dal negozio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *